Sanremo: Management Baglioni, nessuna certezza su festival

Fonte: “Adnkronos

Roma, 4 gen. – (Adnkronos) – Il management di Claudio Baglioni frena sulla possibile partecipazione dell’artista alla serata dei ‘miti’ del festival di Sanremo. L’eutourage del cantante dichiara, infatti, che “al momento non e’ previsto alcun tipo di partecipazione dell’artista al Festival di Sanremo”. In realta’ -a quanto apprende l’ADNKRONOS- la trattativa con la Rai e’ piu’ che avanzata ma probabilmente nulla ancora e’ stato messo per iscritto in un contratto.

Share

Quadri e Spagna, Croazia, Marocco ed il Natale in Canada. Baglioni

Fonte: “Calogero Mira

Toronto in Canada con altre foto. Il domino ed il lago Ontario, ma anche Vancouver, l’Alaska, le scalate e le rocce (sono link con foto). Inoltre, il Natale in questo Paese o in altri in una pagina del Lions club Palermo dei Vespri.

Sappiate anche che Claudio Baglioni sarà in tour a Toronto il quattordici marzo, ma anche negli Stati Uniti ad Atlantic City. E sarà poi davvero un grande colpo o no? Forse sì, chissà. Lo decideranno gli spettatori. Magari potreste anche essere interessati al tag ed alla categoria sul Canada, eccetera eccetera, più sotto o a destra… Ed il turismo in queste zone?

18.12.09 Porto Ercole (a quanto pare nell’Argentario, forse in Toscana) stanotte – fra venerdì diciotto e sabato diciannove – a Tv7 di Raiuno dopo mezzanotte e un quarto. Siete già stati lì per turismo? Le vostre impressioni?

15.11.09 Marocco contro Canada nel programma Alle falde del Kilimangiaro di Raitre oggi pomeriggio, qundici novembre, dalle tre del pomeriggio. E poi il Monte Argentario, che dovrebbe essere in Toscana, l’isola del Giglio ed ospite Antonio Caprarica, bravissimo giornalista da Londra. E quasi sicuramente altri viaggi… Potete votare più sotto.

10.11.09 Beh, basta con questa Spagna turistica e televisiva… Ovviamente, sto scherzando, ma resta il fatto che Stella del Sud di Raiuno (oggi, notte fra martedì dieci  e mercoledì undici, alle cinque meno cinque) va in questo Paese. Quale la vostra esperienza lì? E volete indicare qualche località nel mio “sondaggio” qui sotto?

Share

Leggi il seguito di questo post »

Sanremo, “minestrone” big: Pupo, Arisa, Noemi, Morgan

Fonte: “Leggo

Antonella Clerici è soddisfatta del cast di Sanremo 2010, “effervescente e di qualità”. Il festival compie 60 anni “ma non li dimostra”, osserva la bionda conduttrice, che parla di “artisti di talento, belle canzoni e grandi ospiti”. Marco Mengoni, Noemi e Valerio Scanu, lanciati da X Factor e da Amici, e i Sonhora, piaceranno ai più giovani; Toto Cutugno, Nino D’Angelo e i Nomadi (con Irene Fornaciari) al pubblico di una certa età. Tra le sorprese, anche se la notizia era già circolata, la presenza di Morgan e del principe Emanuele Filiberto in coppia con Pupo. All’Ariston rivedremo anche Enrico Ruggeri, Fabrizio Moro, Malika Ayane (con un brano scritto insieme a Pacifico), Irene Grandi, Arisa e Simone Cristicchi. “Le canzoni sono sorprendenti, faranno parlare ed emozioneranno – dice il direttore artistico Gianmarco Mazzi – abbiamo lavorato per portare sul palco del Festival alcune delle più belle espressioni della nuova musica italiana insieme ad artisti che hanno fatto la storia di questa manifestazione”. Forse per questo i nomi sono passati dai 14 annunciati a 16. Per assicurare la giusta dose di polemiche, ecco rispuntare Povia che, dopo ‘Luca era gay’ proporrà una canzone dedicata alla drammatica vicenda di Eluana Englaro. La Grandi, dopo la clamorosa esclusione nel 2007 di Brucia la città, il suo singolo più venduto in assoluto diventato poi un successo di pubblico e di critica, potrebbe avere la sua rivincita. Esclusa invece la ex di Morgan, Asia Argento, che puntava a una trasferta sanremese con un brano, ‘Mentre’, in coppia con Roberto Kunstler. Chi invece non si aspettava di entrare è Fabrizio Moro: “Non ci speravo più di tanto, non pensavo che avrebbero accettato la mia canzone”, dice il vincitore nella sezione Giovani 2007 con il brano anti-mafia Pensa. Il suo brano, ‘Non è una canzone’, è “uno sfogo per manifestare la voglia di riprenderci in mano la nostra vita, un inno alla libertà, una critica all’attuale sistema politico, economico, culturale e poetico”. Per festeggiare i 60 anni del Festival, l’idea è quella di organizzare una sorta di ‘open party’, lasciando la massima apertura agli autori e agli interpreti stranieri, alla canzone in dialetto, agli artisti che non hanno una casa discografica e dando la possibilità dei ragazzi della categoria ‘Sanremo Nuova generazionè di pubblicare online, da subito, i loro brani. Una grande festa, soprattutto televisiva, sulla quale però Nino D’Angelo, in gara con Jammo j…, “uno spot per il Sud”, nutre dei dubbi: “Alla fine a Sanremo della vera musica non gliene frega niente. Emanuele Filiberto è una cosa televisiva, che con la musica non c’azzecca”. E aggiunge: “È giusto portare i giovani, per svecchiare il festival, ma devono avere talento. Sanremo non deve essere come X Factor o Amici, altrimenti è inutile farlo”.

Share

Leggi il seguito di questo post »

Claudio Baglioni ad Atlantic City

Fonte: “America Oggi

Atlantic City. Pupo e i magnifici sette domani al Taj Mahal

I magnifici sette stanno per arrivare ad Atlantic City. Ma niente paura, non ci saranno sparatorie nè sangue, come nel film degli anni 60 diretto da John Sturges, solo tanta musica e allegria portata da sette piccoli artisti. Sono i ragazzi di Pupo, che grazie al programma Rai “Ti lascio una canzone”, sono diventati in Italia delle giovani celebrità, capaci attraverso la loro voce di tenere incollati allo schermo il 38% dei telespettatori nell’ultima puntata. Domani alle 8, insieme all’artista di Ponticino si esibiranno nella sala del Taj Mahal per cantare alcune delle canzoni che hanno fatto la storia della musica leggera italiana. Le sette giovanissime stelle, guidate e presentate da Enzo Ghinazzi, in arte Pupo, si esiberanno per la prima volta negli Usa, in uno spettacolo originale che mette sotto i riflettori finalmente i ragazzi tra i 10 e i 16 anni.

I protagonisti di questa avventura sono: Gabriele Tufi di Roma, Giuliana Danze di Benevento, Luigi Fronte di Ragusa, Veronica Liberati di Roma, Luigi Dragone di Monopoli, Simona Collura di Agrigento, Mario Scucces di Ragusa. Special Guest: Daniele Fanetta, artista che sta raccogliendo un buon consenso in Canada e Nicola Carannante direttamente da Napoli. Nicola nella capitale partenopea è già un nome, ha vinto numerosi concorsi e partecipato a varie manifestazioni. Nonostante non sia mai stato un concorrente del programma, gli organizzatori hanno comunque deciso di portarlo in America per far conoscere il suo talento all’estero. Tutto l’evento è organizzato dalla Princeton International Artists, diretta da Ciro Moriello. È grazie a loro se artisti del calibro di Gigi D’Alessio e Morandi si sono esibiti negli Usa con successo. Sarà sempre la Princeton Internation Artists a portare Claudio Baglioni ad Atlantic City il prossimo 6 marzo.

Share

Leggi il seguito di questo post »

Baglioni canta per strada travestito a Napoli

Fonte: “Rockol

Claudio Baglioni una ne fa e cento ne pensa. La trovata di questa settimana (non del tutto nuova, visto che già Biagio Antonacci e persino Severino Gazzelloni avevano fatto l’esperimento) è quella di suonare per la strada mendicando danari: è accaduto sabato 19 a Napoli, dove il cantautore romano ha suonato per un’ora travestito da hippy, con lunghi capelli e barba rossicce che lo facevano assomigliare ad Alexi Lalas, il calciatore-chitarrista statunitense. Nessuno lo ha riconosciuto neanche quando ha cantato “Questo piccolo grande amore”. Baglioni si è poi presentato al telegiornale Rai per commentare: “E’ stata una pagliacciata, la riprova che viviamo nella civiltà dell’immagine”, ha detto Baglioni. Ma forse ci è rimasto male per le sole tredicimila lire ricevute dai passanti.

Share